Vademecum del trattamento dei traumi da sport

Vademecum del trattamento dei traumi da sport


Il trattamento immediato x quasi tutti i traumi acuti nello sport, sono:

1) RIPOSO,
2) GHIACCIO,
3) COMPRESSIONE,
4) ELEVAZIONE

dalla terminologia americana à R.I.C.E.Rest, Ice, Compression e Elevation.
Il riposo deve essere realizzato immediatamente per ridurre eventuali emorragie, lesioni osteoarticolari e il gonfiore.
Il ghiaccio causa una vasocostrizione cutanea limitando l”infiammazione e riducendo il dolore.
La compressione e l”elevazione della regione colpita aiutano a limitare e ridurre l”edema.
La parte lesa deve essere sollevata, una borsa con del ghiaccio deve essere applicata, con interposizione di un panno pulito, sulla parte lesa.
Un bendaggio elastico deve essere applicato attorno alla parte lesa con una buona pressione comunque sempre da permettere una buona circolazione del sangue.
Dopo 10 minuti il bendaggio e la borsa del ghiaccio verranno rimossi ma la parte lesa verrà sollevata.
Dopo altri 10 minuti verranno riapplicati bendaggio e borsa del ghiaccio.
10 minuti con e senza la borsa del ghiaccio si intervalleranno nei prossimi 60-90 minuti. Questa procedura può essere ripetuta diverse volte nelle prime 24 ore.
Il freddo limita il gonfiore, determinando vasocostrizione e riduzione della permeabilità dei capillari. Aiuta ad attenuare il dolore rallentando la trasmissione degli impulsi dai recettori del dolore. Limita gli spasmi muscolari riducendo la trasmissione dell”impulso nervoso dai recettori del tendine a quelli del muscolo. Limita inoltre il deterioramento tissutale, rallentando il metabolismo cellulare. Attenzione però ad non esagerare e rispettare gli intervalli, perché una prolungata applicazione del ghiaccio può però causare vasodilatazione, aumento del gonfiore, dolore e distruzione tissutale.
Il calore, che può essere utilizzato dopo i primi 2-3 giorni di applicazione del ghiaccio, favorisce il rilassamento muscolare, risolvendo gli spasmi e i crampi.


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*